Musical solidale “LE CAMPANE DI NATALE” de “Il Magico Baule” – 26.12.2020

A Voi la prima Video Intervista che anticipa il contenuto del Musical dell’associazione culturale “Il Magico Baule”  intitolato  “𝗟𝗘 𝗖𝗔𝗠𝗣𝗔𝗡𝗘 𝗗𝗜 𝗡𝗔𝗧𝗔𝗟𝗘”!

Il Musical, teso a raccogliere fondi, è composto da 4 Puntate e verrà messo in onda nelle giornate 23, 24, 25 e 26 Dicembre 2020

In particolare, sarà dedicato alla nostra Fondazione il 26 Dicembre 2020

 

” Non potremo essere vicino a Voi con il corpo ma lo saremo con la MUSICA 🎼 e con il ❤️!!! A breve tutti i dettagli 🌈 🌈 🌈 🎅 🎅  ” da “Il Magico Baule”

 

Comunicazione per i familiari NON RESIDENTI nel Comune di Leffe – aggiornamento del 10.12.2020

Ecco pubblicate le nuove disposizioni per i familiari NON RESIDENTI NEL COMUNE DI LEFFE:

Comunicazione ai familiari NON RESIDENTI NEL COMUNE DI LEFFE – 10.12.2020

 

Nulla è variato per i familiari Leffesi

 

 

Comunicazione per i familiari – Incontri con gli Ospiti e gestione salme. Aggiornamento del 28.11.2020

CLICCA QUI PER LEGGERE LA NUOVA COMUNICAZIONE DEL 28.11.2020   ->  Comunicazione ai familiari del 28.11.2020

 

CLICCA QUI PER LEGGERE LA COMUNICAZIONE DEL 03.11.2020  (incontri e gestione salme – superato dal DPCM del 03.11.2020) ->    Comunicazione ai familiari del 3 novembre 2020

CLICCA QUI PER LEGGERE L’ALLEGATO ALLA COMUNICAZIONE DEL 03.11.2020  ->      Allegato alla comunicazione del 03 novembre 2020

 

 

Regole per gli accessi dei Manutentori – Covid 19

Nel periodo emergenziale COVID-19 tutti i soggetti chiamati ad intervenire in struttura dovranno indossare obbligatoriamente e correttamente mascherina facciale (tipologia senza valvola di tipo almeno chirurgico) oltre che effettuare l’igienizzazione delle mani con gel alcolico messo a disposizione dalla struttura.

Viene richiesto di non recarsi presto la struttura in presenza di febbre o altri sintomi influenzali anche al fine di evitare il respingimento.

 

INDICAZIONI PER INTERVENTI TECNICI PER I QUALI NON È RICHIESTO L’ACCESSO ALLA STRUTTURA NE’ E’ PREVISTO IL CONTATTO CON ALTRI SOGGETTI

Il presente paragrafo fa riferimento agli interventi per i quali non è previsto l’accesso alla struttura, ma solamente ai locali tecnici quali locali pompe, locali caldaie, locali con generatori.

Il tecnico e/o la usa azienda, i cui interventi non sono cadenzati periodicamente, deve informare la struttura sulla esatta data e ora dell’intervento. Una volta concordato data ed ora dovrà identificarsi all’accesso ed avvisare della propria presenza rispettando le prescrizioni di cui al punto precedente. Il tecnico dovrà indossare mascherina senza valvola e guanti e non è consentito l’accesso ai locali aziendali.

 

INDICAZIONI PER INTERVENTI TECNICI PER I QUALI È RICHIESTO L’ACCESSO ALLA STRUTTURA ED E’ PREVISTO IL CONTATTO CON ALTRI SOGGETTI

Il tecnico e/o la sua azienda deve informare gli uffici amministrativi sulla esatta data/ora/tipologia dell’intervento. Una volta concordato data e ora dovrà identificarsi e recarsi presso l’accesso dedicato dal retro della struttura (vedasi planimetria in calce), lasciando l’automezzo fuori dai locali posti al piano seminterrato. Raggiunge quindi a piedi il piano terra ed accede dall’ingresso principale dove il termoscanner rileverà la temperatura.

  • In caso di temperatura pari o superiore a 37.5°, non sarà consentito al tecnico di accedere nei locali aziendali.
  • In caso di temperatura inferiore a 37.5° il tecnico dovrà:
  • igienizzarsi le mani con gel alcolico messo a disposizione (igienizzazione anche degli eventuali guanti già indossati);
  • verificare di indossare correttamente la mascherina (se non in possesso o se danneggiata l’azienda ne fornirà una tipologia chirurgica);
  • compilare il modulo Mod. CoV-05 “Triage accessi utenti esterni” fornito dal personale della struttura;
  • indossare copricapo, camice, sovra-scarpe e guanti monouso qualora richiesti dalla tipologia di interventi (tali dispositivi verranno forniti dalla Fondazione);
  • mantenere sempre, laddove possibile, la distanza di sicurezza dagli altri soggetti presenti in azienda;
  • nello svolgimento dell’intervento attenersi alle indicazioni del personale permanendo nei locali aziendali per il minor tempo possibile;
  • in caso di bisogno di acqua o altre bevande far richiesta al personale senza recarsi in zone break previste all’interno dell’azienda;
  • sanificarsi spesso le mani con gel alcolici messi a disposizione dalla Fondazione;
  • ai tecnici è fatto divieto l’utilizzo degli ascensori; in caso di necessità di trasporto di strumenti/attrezzi, gli stessi dovranno essere posti nell’ascensore e il tecnico dovrà premere il pulsante del piano desiderato.

Il soggetto esterno, dopo aver ultimato l’intervento richiesto, dovrà procedere alla svestizione eliminando i presidi utilizzati presso l’area dedicata, sita in prossimità dell’uscita. Una volta all’esterno, il soggetto segue lo stesso percorso effettuato all’ingresso.  La mascherina non potrà essere eliminata all’interno della struttura.

 

 

Modalità di incontro con gli Ospiti – nuove indicazioni

Ecco dettagliate le modalità di incontro fra Ospiti e loro familiari/visitatori:

VIDEOCHIAMATE

La Fondazione garantisce ai familiari la possibilità di effettuare videochiamate con l’Ospite nei seguenti casi:

  • Ospite posto in isolamento in quanto nuovo ingresso, per tutta la durata dell’isolamento;
  • Ospite in isolamento a seguito di riscontrata positività all’interno dell’RSA;
  • Ospite o familiare che predilige la videochiamata rispetto all’incontro in presenza;
  • Ospite che, per evento clinico acuto in atto, è allettato e non può essere mobilizzato.

Gli appuntamenti vanno presi con le Educatrici attraverso i canali indicati in seguito.

 

INCONTRI : “L’ANGOLO DELLE CAREZZE”

E’ con gioia comunicare che in data 15.02.2021 è stato inaugurato “L’angolo delle carezze”.  Le modalità di accesso al servizio sono le seguenti:

DURANTE LA VISITA
Il familiare, con cui è stato concordato l’accesso, dovrà accedere alla struttura dal cancello pedonale posto all’ingresso ed accederà alle postazioni dalla porta posta a destra delle porte scorrevoli
principali; si troverà in questo modo già all’interno della postazione dedicata, senza la necessità di effettuare l’accesso in struttura (non verrà quindi sottoposto a triage).
Per la planimetria d’accesso si veda l’allegato 1.
Il familiare dovrà indossare obbligatoriamente e correttamente la mascherina facciale (tipologia almeno chirurgica senza valvola)
L’incontro tra l’ospite e familiari avverrà attraverso due postazioni completamente chiuse e opportunamente separate. Il familiare verrà fatto accomodare davanti al pannello trasparente chel o dividerà dall’ospite. Potrà inserire le sue braccia in due fessure protette da manicotto usa e getta in plastica chiuso, per poter toccare il suo caro in sicurezza.
L’ospite si troverà di fronte al parente e potrà beneficiare del tocco. Un interfono consentirà e favorirà il dialogo tra ospite-parente.
L’educatrice sarà presente per l’intera durata dell’incontro, supervisionerà che tutto si svolgerà secondo procedura ed interverrà qualora necessario per mediare o favorire lo scambio comunicativo. All’interno della postazione sono ammessi contemporaneamente fino ad un massimo di n. 3 visitatori per ospite (anche i minori possono accedere e vengono inseriti nel conteggio); la durata dell’incontro e la programmazione dello stesso sarà definita e concordata con l’Educatrice attraverso le modalità descritte in precedenza.
Al fine di favorire il ricambio d’aria nell’ambiente, viene posto un sanificatore d’aria mobile all’interno della postazione.
Durante tutta la durata della visita viene richiesto di attenersi alle indicazioni del personale e a quanto indicato sulle informative presenti all’ingresso in struttura e sulle postazioni dedicate agli incontri. Eventuali oggetti da consegnare (vestiti, alimenti, ecc.), sui quali il familiare dovrà preventivamente apporre etichetta con il nome dell’ospite, potranno essere depositati in un apposito contenitore posto all’ingresso della stanza dedicata agli incontri;
Il familiare è obbligato a comunicare alle Educatrici l’eventuale insorgenza di sintomi nei due giorni successivi all’ultimo incontro.

AL TERMINE DELLA VISITA
Al termine della visita il familiare verrà invitato dall’Educatrice a lasciare la postazione ed uscire dalla struttura seguendo il percorso dedicato.
Il personale della struttura si occuperà quindi della sanificazione delle postazioni, sostituzione dei manicotti usa e getta e dell’areazione degli ambienti, prima di consentire l’accesso nella stanza ad altre persone esterne alla struttura.

 

NUMERO DEDICATO PER ENTRAMBE LE MODALITA’

Sia per le videochiamate che per gli incontri, contattare le Educatrici preferibilmente a mezzo WhatsApp al numero dedicato 328 4792310 .