Regole per gli accessi e per gli incontri con gli Ospiti

Con l’avvento della nuova stagione sono state apportate delle modifiche circa la location e le tempistiche degli incontri al fine di garantire la sicurezza di tutte le parti coinvolte e allo stesso tempo continuare a rendere possibile per tutti gli ospiti il contatto con i propri cari. La visita avviene su appuntamento e c’è un percorso dedicato nell’area esterna.

 

I contatti potranno avvenire tramite videochiamata o incontro in locale dedicato come segue:

 VIDEOCHIAMATE

La Fondazione garantisce ai familiari la possibilità di effettuare videochiamate con l’Ospite nei seguenti casi:

  • Ospite posto in isolamento in quanto nuovo ingresso, per tutta la durata dell’isolamento;
  • Ospite/i risultato/i positivo/i a tampone NF e quindi posto/i in isolamento;
  • Ospiti in isolamento a seguito di riscontrata positività all’interno dell’RSA;
  • Ospite o familiare che predilige la videochiamata rispetto all’incontro in presenza;
  • Ospite che, per evento clinico acuto in atto, è allettato e non può essere mobilizzato.

Le videochiamate devono essere concordate preventivamente con le Educatrici attraverso i canali dedicati (mail, telefono, whastapp, ecc.) e opportunamente comunicati.

 

INCONTRI PROTETTI

Come da indicazioni dell’Istituto Superiore della Sanità (Rapporto ISS Covid-19 n.4/2020 Rev.2 del 24 agosto 2020 e successive revisioni), è permesso l’accesso ai familiari e alle altre persone che non fanno parte dello staff (visitatori) solo previa programmazione delle visite stesse e relativa autorizzazione, al fine di evitare affollamenti difficilmente gestibili nell’ottica del rispetto delle regole di precauzione. La prenotazione dovrà essere effettuata in accordo con le Educatrici attraverso WhastApp e opportunamente comunicati. Per ogni Ospite deve essere individuato un familiare di riferimento, che manterrà il rapporto con le Educatrici ed è responsabile della messa a conoscenza della presente informativa agli altri familiari/caregivers/visitatori dell’Ospite stesso e delle raccomandazioni sul comportamento che dovrà essere adottato all’interno della struttura. È fatto divieto di presentarsi all’appuntamento nel caso in cui il familiare:

  • presenti sintomi riconducibili a Covid-19: febbre, tosse, astenia, dolori muscolari diffusi, mal di testa, raffreddore, difficoltà respiratorie (respiro corto, fame d’aria), mal di gola, congiuntivite, diarrea, vomito, aritmie (tachi o bradiaritmie), episodi sincopali, disturbi nella percezione di odori e gusti (anosmia, a-disgeusia)
  • abbia presentato i suddetti sintomi negli ultimi 14 giorni
  • abbia avuto contatti stretti con casi sospetti o confermati di Covid-19 negli ultimi 14 giorni
  • sia sottoposto ad isolamento domiciliare
  • non abbia ancora raggiunto la maggiore età

Nel caso in cui, al momento dell’accesso, si verifichi anche solo una di queste condizioni, l’operatore non consentirà l’accesso in struttura al familiare. L’incontro con l’Ospite sarà consentito nella misura di n. 1 familiare per ospite e la durata dell’incontro sarà di 20 minuti circa. Come da indicazioni dell’ISS, “nel caso di un focolaio nella stessa area geografica, per tutta la durata dell’emergenza”, la Fondazione si riserva il diritto di vietare l’accesso alla struttura da parte di familiari e conoscenti (come indicato nel DPCM del 9 marzo 2020 art.2, comma q).

 

NUMERO DEDICATO

Contattare le Educatrici preferibilmente a mezzo WhatsApp al  328 4792310

 

Certi della vostra massima comprensione, nella necessità di adottare le misure sopra descritte per la tutela della salute di ospiti, familiari e operatori, ci auguriamo di tornare il più presto possibile alla normalità.